Introduzione al fantastico mondo degli Startup Studio

Introduzione-al-fantastico-mondo-degli-Startup-Studio

Che cos'è uno Startup Studio?

Negli ultimi anni anche in Italia si sta parlando sempre di più del fenomeno degli Startup Studio e delle loro potenzialità. Ma che cos’è uno Startup Studio? E soprattutto, perché dovresti sapere che cos’è e come funziona se hai a che fare tutti i giorni con l’innovazione? 

Partiamo da una definizione molto chiara e semplice per fugare subito qualsiasi dubbio che potrebbe fare capolino nella testa di un lettore che sente per la prima volta questo termine.

Uno Startup Studio non è un incubatore nè un acceleratore, non è un Venture Capital nè un mix di tutte queste cose. Ma quindi, che cos’è?

Ecco che cos’è: uno Startup Studio è un’azienda che lancia startup in parallelo, insomma, una fabbrica di startup. Semplice no? Ma andiamo ancora un po’ più nello specifico.

Gli Startup Studio vengono chiamati con molti nomi, ma non ti preoccupare, hanno tutti lo stesso significato, ecco quali sono alcuni di quelli che potrai incontrare in giro per il web: Startup Factory, Venture Builder, Startup Foundry, Company Creator, Company Builder. 

Noi siamo uno Startup Studio, ma preferiamo definirci uno Startup Dojo, ma questo, è un altro discorso di cui ti parleremo nei prossimi articoli.

Vuoi sapere tutto e subito?

E va bene, ma esattamente cosa fa uno Startup Studio?

La sua attività principale è produrre aziende. Non le consiglia, non le accelera, ma le produce!

Esatto, le produce. Le costruisce da 0 (from scratch, come si dice in USA) a partire da un’analisi approfondita dei trend di mercato e dei need reali a cui non è ancora stata data una risposta. 

Ma questo processo di analisi del mercato e dei need degli utenti non dovrebbe essere la norma per una startup? Sì, in linea teorica sì, ma se così fosse non si spiegherebbe come mai 9 startup su 10 sono destinate a fallire.

Per questo motivo sono nati gli Startup Studio, per abbassare drasticamente questa letale statistica attraverso un team stabile e rodato, processi standardizzati e testati più e più volte (squadra che vince, non si cambia) e mediante una conoscenza profonda del mercato e delle dinamiche di un dato settore. 

In altre parole, uno Startup Studio è pensato per costruire contemporaneamente più startup sotto un unico tetto, grazie all’esperienza e al network della struttura abbassando il più possibile la percentuale di fallimento e allo stesso tempo aumentando la percentuale di successo di una startup.

Un po' di storia sui nomi

La storia non piace a molti. Probabilmente assieme alla matematica è una delle materie che meno si riescono a digerire durante gli anni scolastici. Eppure, come la matematica, la storia può essere davvero utile per sapersi muovere in maniera strategica nel mondo moderno.

Conoscendo il passato, si può capire il presente e anticipare il futuro.

Il nome Startup Studio è stato coniato da Bill Gross, il fondatore di IdeaLab, il pioniere degli Startup Studio, fondato nel lontano 1996 (noi nel nostro piccolo possiamo dire di essere i primi in Italia, bytheway). 

Vi consigliamo di dare un’occhiata al loro sito per vedere quante idee e startup hanno sfornato e quotato (molte di queste probabilmente le usate quotidianamente); ma torniamo a dove eravamo rimasti.

Vi abbiamo detto poco fa che ci sono diversi nomi per identificare uno Studio, in realtà, ci sono piccolissime differenze tra una nomenclatura e l’altra e noi stessi vi possiamo dire che non è nemmeno il caso di rompersi la testa per venirne a capo. Quello che importa nel mercato è quagliare no?

La nostra ricerca prima di fondare il Dojo

Prima di partire nella nostra avventura quattro anni fa abbiamo fatto un po’ di ricerca su questa annosa questione dei nomi e questo è quello che è venuto fuori: Company Creator, Startup Studio e Venture Studio sono i termini più utilizzati come chiavi di ricerca negli Stati Uniti. Company Builder e Startup Foundry sono invece i termini meno utilizzati durante le ricerche.

Come potete vedere anche Oltreoceano non c’è un nome univoco e condiviso per definire questo fenomeno ma vi assicuriamo che se userete uno dei termini che vi abbiamo elencato vi farete capire.

Bene, la lezione di storia è finita, è stata veloce visto? Ma vi anticipiamo già che nel nostro prossimo articolo dedicato agli Startup Studio faremo un excursus (finalmente un po’ di latino!) su tutta la storia degli Studio dagli albori ai giorni nostri.

Mamazen è in continua evoluzione. Dopo essere stati i primi ad importare il modello dello Startup Studio in Italia, ora vogliamo fare di più. Vogliamo portare una nuova ondata di cambiamento nel mondo delle startup. Per questo abbiamo integrato il modello dello Studio con il Dual Entity Model, che riduce in modo significativo il rischio di noi investitori.  

Le nostre porte sono aperte a nuovi partner, nuovi compagni di viaggio, sognatori instancabili, curiosi affamati di novità.
Vuoi saperne di più?